ALLENARE IL PAVIMENTO PELVICO

Le donne generalmente vengono a conoscenza del pavimento pelvico per il presentarsi di un disturbo: vaginiti, cistiti ricorrenti, dolori o difficoltà nei rapporti, perdita di urina. Problemi che si ripresentano cronicamente e sembrano non voler guarire mai…

L’allenamento del pavimento pelvico è indicato alle donne di tutte le età, dall’adolescenza alla menopausa. Oltre a sintomi quali cistiti o vaginiti, altri segni che indicano un perineo bisognoso di allenamento sono :

  • difficoltà ad interrompere il mitto (getto urinario)
  • perdita di urina sotto sforzo (tosse, starnuto, sollevamento di u n peso)
  • insoddisfazione sessuale
  • sensazione di pesantezza pelvica
  • difficoltà a ritenere un assorbente interno
  • fuoriuscita di acqua dalla vagina dopo un bagno
  • rumori di aria dalla vagina (durante esercizi ginnici)
  • difficoltà a trattenere gas intestinali e/o feci
  • emorroidi
  • stitichezza…

Trascurare il problema e eseguire esercizi che mettono a rischio la funzione perineale portano inevitabilmente a un aggravarsi di questi sintomi.

 

Sportswoman

MALATTIA IPOCINETICA E SOVRAPPESO

Tra le cause principali che portano all’eccesso di peso vi è la mancanza di movimento che prende il nome di “malattia ipocinetica“. E’ importante quindi ristabilire il giusto equilibrio metabolico svolgendo attività fisica.

Un programma di allenamento volto alla riduzione della massa grassa prevede innanzitutto un miglioramento e aumento della massa muscolare. La trasformazione del corpo sarà cosi più armoniosa sia da un punto di vista estetico (a fronte di una maggiore tonicità saranno ridotti i cedimenti cutanei) che per quanto riguarda la postura, la forza e la resistenza.

La fase iniziale è spesso caratterizzata da un notevole calo di peso dovuto alla perdita di liquidi in eccesso. Seguirà un rallentamento che in alcuni casi porterà ad una stasi apparente. In realtà sta variando la composizione corporea: aumenta la massa muscolare e diminuisce la massa grassa. Gli obiettivi del calo ponderale devono attestarsi a circa 0,5 kg a settimana, riduzioni superiori sarebbero dovute ad un intaccamento della massa muscolare.

Affidati a PTStudioDonna per conoscere la tua condizione attuale e attuare il programma più efficace per te.

FITNESS PER LA DONNA

Lo stesso tipo di allenamento non può sempre essere sempre applicato cosi come agli uomini anche alle donne.

Durante il ciclo mestruale si verificano alcuni cambiamenti ormonali i cui effetti si ripercuotono sia sul piano fisico che psicologico. Al contrario gli uomini godono di una condizione di stabilità ogni giorno.

La sensibilità insulinica, la propensione ad utilizzare carboidrati o grassi come carburante, il consumo metabolico, il senso di fame, la propensione a immagazzinare grasso, la forza, la resistenza e la coordinazione, il rischio di lesioni cambiano significativamente durante tutto il ciclo femminile.

Per questo è importante seguire la donna in tutte le sue fasi al fine di trarre da ogni fase la massima efficacia adattando di volta in volta l’allenamento. Le fasi ormonali permettono o non permettono infatti di sfruttare alcune capacità e di raggiungere certi risultati. Analizzando e sfruttando le fasi ormonali si possono raggiungere più efficacemente e con meno stress gli obiettivi desiderati.

Call Now Button