fbpx

Iscriviti alla Newsletter

PTStudioDonna Fit&Care

Il fitness che si prende cura di te

Inserisci la tua e-mail qui sotto e riceverai subito il link di accesso 

all'area corsi on-line e informazioni utili su fitness e salute per la donna

Elaboriamo i tuoi dati nel rispetto della nostra  Privacy Policy. Potrai cancellarti dalla lista quando vorrai cliccando sull'apposito link infondo alle mie email

Close

Studio Fitness - Percorsi studiati per il benessere della donna

Fitness&Care: un fitness che si prende cura di te, per tornare in forma in modo mirato, graduale e sicuro

Studio specializzato in 

Ginnastica Addominale Ipopressiva
e allenamento mirato per la donna

COSA SONO GLI ESERCIZI IPOPRESSIVI

Ti stai chiedendo cosa sono gli esercizi ipopressivi? Sono esercizi studiati per tonificare i muscoli addominali e pelvici più profondi senza aumentare la pressione interna.

Gli esercizi ipopressivi si eseguono attraverso una nuova e particolare tecnica che utilizza stimoli posturali e respiratori specifici che permettono di attivare la muscolatura addominale e pelvica migliorandone la funzione e il tono di base.

Durante la pratica degli esercizi ipopressivi la pressione addominale interna non aumenta e in alcuni casi diminuisce. Questo li rende sicuri anche in presenza di patologie a carico della fascia addominale, come diastasi o ernie, o del pavimento pelvico come per esempio l'incontinenza o  il prolasso.

Le posture adottate durante gli esercizi ipopressivi associati ad una respirazione profonda e ritmata favoriscono il rilassamento tonico del diaframma toracico stimolando nel contempo l'attivazione dei muscoli addominali e pelvici più profondi.

Attraverso gli esercizi ipopressivi è coinvolta tutta la muscolatura addominale e lombare, soprattutto il muscolo trasverso, il più profondo. Questo permette di migliorare notevolmente la funzione di contenimento dei visceri, ottenere un addome più piatto e un corpetto più definito riducendo la diastasi dei retti addominali.

BENEFICI E CAMPI DI APPLICAZIONE

Molte donne scelgono di praticare gli esercizi ipopressivi con l’obiettivo principale di tonificare i muscoli addominali e pelvici; ma la pratica di un programma di ginnastica addominale ipopressiva può aiutare  a normalizzare e regolarizzare molti altri aspetti fondamentali per il suo corretto e completo recupero. Di seguito gli scopi e i benefici che puoi ottenere con gli esercizi ipopressivi:

INDICAZIONI

Gli esercizi ipopressivi sono ideali non solo per chi già soffre di disturbi al pavimento pelvico (incontinenza, prolasso, disfunzioni sessuali) o alla fascia addominale (diastasi, rilassamento) ma anche per chi vuole prevenire questi disturbi.

E' un ottimo metodo per tonificare gli addominali in sicurezza senza arrecare pressione indesiderata e problematica al pavimento pelvico, per chi sta programmando una gravidanza, per chi vuole recuperare il tono muscolare dopo una gravidanza, per chi vuole ridurre il girovita, migliorare la postura, ottenere un addome più piatto, migliorare la circolazione, la respirazione e le prestazioni atletiche.

E' molto consigliata se:

CONTROINDICAZIONI

La pratica degli esercizi ipopressivi è controindicata in alcune situazioni. Alcune controindicazioni sono relative e non escludono la pratica ma richiedono programmi di lavoro specifici, adattati alle condizioni della persona. In caso di presenza dei fattori di rischio relativi è pertanto consigliato un trattamento individuale e non in gruppo.

Il tono di base, o involontario, è sempre presente anche in condizione di riposo. Il tono di base ci permette di mantenere la statica posturale (per esempio quando siamo sedute, in piedi, o ci muoviamo…) senza che pensiamo ad attivare la muscolatura in modo volontario ed è fondamentale nella gestione di tutte le funzioni autonome del corpo, come la funzione di contenimento e di sostegno dei muscoli addominali e pelvici. 

Se pensiamo alle situazioni in cui abbiamo la necessità di contenere o trattenere, ci rendiamo conto che non sempre sono prevedibili (un colpo di tosse, uno starnuto, una accesa risata), e non riusciamo a “contrarre” i muscoli addominali e pelvici immediatamente. Il tono di base è sempre attivo e pronto a fare fronte a queste situazioni. Se hai incontinenza durante uno starnuto, la tosse, un salto o una risata improvvisa, vuol dire che il tono di base dei tuoi muscoli addominali e pelvici non è sufficiente e va allenato.

IL TONO DI BASE

DIASTASI, INCONTINENZA E PROLASSO

Le patologie che coinvolgono la muscolatura addominale e il pavimento pelvico sono causate da un rilassamento della fascia addominale.

Questo rilassamento può essere fisiologico o dovuto a particolari condizioni in cui la donna si è trovata come per esempio la gravidanza, un'operazione chirurgica in questi distretti o inattività prolungata.

Attraverso gli esercizi ipopressivi interveniamo sul tono di base della muscolatura addominale più profonda, soprattutto sul muscolo trasverso, aumentandone il tono e la funzione di base. Questo permette di ottenere un addome più piatto, ridurre il girovita e la diastasi dei retti.  

L'aumento di tono dei muscoli perineali permette inoltre di migliorare la funzione di sostegno e contrastare tutte le patologie legate al pavimento pelvico, come incontinenza e prolasso.

La ginnastica ipopressiva è un ottimo metodo per riequilibrare la postura. 

Attraverso la ripetizione degli stimoli posturali attuati con gli esercizi ipopressivi, il sistema nervoso centrale assimila e memorizza nuovi schemi corporali ed emozionali, correggendo eventuali disequilibri.

Con la pratica costante, si verifica quindi una vera e propria riprogrammazione posturale e muscolare globale e un conseguente evidente miglioramento della postura generale, del sistema tonico e dello schema corporeo nel suo insieme.

RIEQUILIBRIO POSTURALE

EFFETTI COLLATERALI POSITIVI 

Gli esercizi ipopressivi utilizzano due elementi principali per stimolare l'azione riflessa dei muscoli addominali: la postura e la respirazione.

Quindi oltre a riprogrammare l'equilibrio posturale con la tecnica respiratoria applicata agli esercizi ipopressivi miglioriamo anche l'attività del diaframma.

Il diaframma è il muscolo respiratorio più importante e da esso dipende il benessere generale di tutto il corpo, o se bloccato, i malesseri che accusiamo più di frequente come:

Il diaframma svolge infatti diverse azioni:

Meccanica: dal diaframma originano due pilastri (tendini) che si ancorano alle vertebre lombari, alle costole e allo psoas (flessore dell’anca sul busto). Se bloccato le costole e le  vertebre restano in tensione e quindi bloccate nei movimenti generando conseguenze sulla colonna vertebrale (lombalgie), e all’anca (ipomobilità del bacino).

Vascolare: il diaframma è come una pompa che sale e scende facendo scorrere i liquidi. Il suo corretto funzionamento assicura una buona  circolazione e soprattutto un buon ritorno venoso. Se bloccato avremo gambe gonfie e ristagno di tossine.

Neurologica: il diaframma è innervato dal nervo frenico che origina dalla cervicale media quindi se bloccato influisce sulla tensione cervicale. E' inoltre attraversato dal nervo vago che trasporta le informazioni dai visceri al cervello ed è collegato al sistema limbico emozionale e quindi coinvolto in situazioni di ansia, stress.

Psicologica: un buon funzionamento del diaframma diminuisce lo stress e controlla le reazioni chimiche ormonali che avvengono nel cervello.

Digestiva: attraverso la sua azione massaggiante regola la peristalsi, migliora il metabolismo e le funzioni del sistema digestivo

Attraverso gli esercizi ipopressivi pratichiamo un vero e proprio allenamento respiratorio diaframmatico apportando molteplici benefici a tutte le funzioni del nostro corpo.

ESERCIZI ADDOMINALI CLASSICI vs IPOPRESSIVI

La ginnastica ipopressiva è efficace e immediata perchè utilizza un metodo specifico studiato in relazione alla struttura istologica della muscolatura addominale e pelvica.
I muscoli addominali e pelvici e il diaframma toracico sono costituiti in gran parte da tessuto connettivo (80%) e da fibre muscolari di tipo I (16%), e in minor parte da fibre di tipo IIa (3%) e IIx (1%). Questa struttura muscolare è motivata dal fatto che i muscoli addominali avvolgono organi e visceri e la loro funzione è principalmente posturale, di contenimento e di sostegno, diversa da quella dei muscoli scheletrici deputati a esprimere forza e movimento. 
Per tonificare i muscoli addominali e pelvici occorre quindi applicare un trattamento specifico e appropriato che deve avere come obiettivo l'aumento della loro resistenza, del tono di base o posturale, la funzione di sostegno e contenimento.
Il metodo ipopressivo nasce proprio per questo.

EFFICACIA DEL METODO

ORIGINI DEL METODO

Il dott. Marcel Caufriez, di origine belga, professionista in riabilitazione fisica, laureato in Scienze Motorie presso la Libera Università di Bruxelles, crea una serie di strumenti terapeutici sia per la valutazione che per il trattamento di diverse disfunzioni uroginecologiche nelle donne.

Durante la sua carriera professionale ha operato in diversi ospedali universitari come l’Erasme Hospital e insieme al supporto di diversi medici specialisti, e la ricerca nel laboratorio di fisiologia “Laboratoire de physiologie dell’ambiente de la communauté fracaise de Belgique”, non solo ha trattato molte donne con disfunzione, ma ha sostenuto il suo lavoro e le sue tecniche. Da allora ha pubblicato numerose ricerche e alcuni libri in cui li cita, tra cui il TECHNICALS OF DIAFRAGMATIC ASPIRATION e l’HYPOPRESIVE AND DESULVA ABDOMINAL GIMNASIA che successivamente si è evoluto con maggiori concetti inclusi sotto il HIPOPRESSIVE METHOD M.CAUFRIEZ, anche se attualmente è diventato popolare sotto il termine ipopressivo.

Questo termine mai usato prima in relazione a esercizi terapeutici o a qualsiasi tipo di esercizio è stato attribuito dal dottor Caufriez, quindi è riconosciuto come una delle sue opere.

L’insegnamento di questo metodo insieme ad altri concetti sviluppati dal Dr. Caufriez è iniziato da prima degli anni ’90, in diverse università in Belgio e l’espansione in altre regioni d’Europa e Canada, sia a livello universitario che privato. Intorno al 1997 arriva l’insegnamento delle sue tecniche in Spagna, principalmente presso l’Università Castilla-la-Mancha de Toledo e l’Università Gimbernat di Barcellona, con i corsi di Ginnastica Ipopressiva e con la formazione in uroginecologia. Vengono formati numerosi professionisti principalmente fisioterapisti, contribuendo così in una nuova disciplina che giorno dopo giorno si diffonde sempre di più.
Nel 2004 si è stabilito in Spagna, continuando a sviluppare i suoi allenamenti a livello universitario e privato, e le sue ricerche con pazienti e atleti.
Nel 2006, ha creato un programma di ginnastica ipopressiva per l’area del fitness, iniziando così la diffusione e l’insegnamento di una parte del Metodo Ipopressivo in questo campo, considerata la realtà, in Spagna e in altri paesi, in cui la donna dopo il parto esegue il suo recupero nelle sale fitness. Per questo settore nasce il protocollo per il fitness : RST, “Reprocesing Soft Fitness”.
La ginnastica ipopressiva si è molto diffusa in molti paesi del mondo. E’ approdata in Italia solo da poco pertanto non è ancora molto conosciuta, ma negli ultimi mesi la formazione di professionisti esperti nel metodo si è incrementata e si prevede una diffusione e una applicazione diffusa in breve tempo anche nel nostro paese.

CONTATTI

MAPPA DEL SITO

© Copyright | PTSTUDIODONNA All Rights Reserved

Call Now Button