IPOPRESSIVA

You are here: Home / IPOPRESSIVA

METODO IPOPRESSIVO 

La ginnastica ipopressiva è un metodo efficace, immediato e sicuro per prevenire e/o guarire le disfunzioni legate al pavimento pelvico (incontinenza, prolasso), alla fascia addominale (addome prominente, disagi intestinali) e alla fascia toraco-lombare (mal di schiena, postura scorretta..)

Si tratta di esercizi posturali e respiratori che attivano in modo sinergico e completo tutti i muscoli superficiali e più profondi della fascia addominale, pelvica e toraco-lombare migliorando le condizioni fisiche e di salute generali della persona.

La maggior parte delle nostre attività quotidiane volontarie (camminare-correre) e involontarie (starnutire-tossire…), così come gli esercizi addominali tradizionali (crunch), sono iperpressive, cioè provocano un aumento più o meno intenso della pressione intra-addominale che grava sulla fascia muscolare addominale-pelvica-lombare. Se i muscoli non rispondono in modo ottimale, sinergico ed equilibrato alle micro/macro pressioni si verificheranno nel tempo ripercussioni sull’equilibrio posturale, addominale e pelvico (incontinenza, prolasso, rilassamento addominale, disagi intestinali, mal di schiena etc..). E’ importante quindi essere in grado di affrontare e gestire al meglio queste pressioni per prevenire l’insorgere di lesioni e/o disfunzioni.

L’alterata gestione delle pressioni intra-addominali è responsabile delle modificazioni degenerative del tessuto connettivo, principale costituente del pavimento pelvico. La lassità della parete anteriore della vagina e/o la debolezza delle strutture legamentose di supporto della vagina stessa sono le cause più importanti di incontinenza urinaria da stress, incontinenza da urgenza e alterato svuotamento vescicale. La lassità addominale provocata da una errata gestione della pressione è causa di addome prominente e mal di schiena.

Gli esercizi ipopressivi hanno l’obiettivo di allenare i muscoli della parete addominale allo scopo di ridurre la pressione intra-pelvica. Non aumentano quindi la pressione interna, ma la riducono. Il termine ‘ipopressivo’ si riferisce infatti alla diminuzione o riduzione della pressione che viene creata nella cavità toracica, addominale e pelvica durante le posture.

La ginnastica ipopressiva nasce in ambito clinico per aiutare le donne nella riabilitazione post-parto e si è strutturata poi in vari programmi che vanno dalla terapia (GAH) al miglioramento delle prestazioni sportive (RSF).

Nonostante i principi della GAH inizino a svilupparsi negli anni ’80, solo ultimamente la metodica viene presa in considerazione dai riabilitatori uroginecologici, grazie anche alla diffusione degli studi che dimostrano come i muscoli addominali e respiratori siano implicati direttamente nelle dinamiche muscolari della pelvi.

La  ginnastica addominale ipopressiva è’ una ginnastica sicura e completa che migliora le condizioni fisiche e di salute della donna in tutte le fasi della vita.

BENEFICI DELLA GINNASTICA IPOPRESSIVA

  • Prevenzione al parto e riabilitazione post-parto – Il Metodo Ipopressivo è nato dalla terapia post parto ed è considerato il miglior metodo di preparazione al concepimento e al successivo recupero. Il metodo viene applicato in molti ospedali del mondo.
  • Miglioramento della postura e dell’equilibrio – Il Metodo Ipopressivo dona una naturale regolazione del tono muscolare di base. Diminuisce il tono in eccesso e aumenta quello in difetto, provvedendo in molti casi a evidenti miglioramenti nella postura.
  • Riduzione del girovita – Il Metodo Ipopressivo riduce il girovita perchè attua una contrazione riflessa, non volontaria, della fascia addominale. Il tono della fascia addominale a riposo migliora e quindi, anche in una condizione di rilassamento, l’addome risulta più piatto e tonico.
  • Risoluzione e prevenzione dell’incontinenza urinaria – Tutte le ricerche mostrano riduzioni molto evidenti dell’incontinenza urinaria per effetto dell’aumento del tono muscolare pelvico, del miglioramento della funzione di supporto del pavimento pelvico e del corretto riposizionamento della vescica.
  • Risoluzione e miglioramento del prolasso degli organi interni – La tecnica respiratoria e le posture specifiche permettono di riposizionare in maniera corretta l’intestino, il retto e, nel caso delle donne, l’utero.
  • Riduzione dei dolori lombari – Negli esercizi ipopressivi le vertebre vengono separate e decompresse in seguito alla diminuzione della pressione, quindi il mal di schiena e i disequilibri a carico della colonna vertebrale diminuiscono o scompaiono.
  • Prevenzione dell’ernia – L’ernia (addominale, inguinale, ombelicale, discale, vaginale) e la pubalgia sono causate da due fattori: aumento della pressione e indebolimento dei tessuti che non riescono a reggere alle pressioni. Gli esercizi ipopressivi aumentano il tono muscolare della fascia muscolare e riducono la pressione.
  • Miglioramento della funzionalità respiratoria – I muscoli inspiratori ed espiratori sono rimessi in moto, per questo si risolvono problemi di asma e migliora l’apporto e l’utilizzo dell’ossigeno.
  • Miglioramento delle performance sportive – Il miglioramento dei muscoli respiratori, l’aumento dei globuli rossi e il perfezionamento della postura producono evidenti incrementi nella performance atletica. I globuli rossi e gli altri parametri sanguigni aumentano in misura ancora maggiore nelle condizioni di alta preparazione sportiva.
  • Miglioramento delle funzioni sessuali – L’aumento del flusso sanguigno e l’incremento della sensibilità nell’area genitale permettono un miglioramento del desiderio, delle sensazioni e del controllo nell’ambito sessuale.