Biomeccanica

Durante uno sforzo il complesso degli organi viscerali e uretrali  dovrebbe normalmente spostarsi verso il basso e indietro; infatti questo spostamento è controllato e rallentato da una parte dal sistema di sospensione elastico anteriore (addominali) e dall’altro dal perineo. Il pavimento pelvico (parte posteriore del perineo) agisce come un ammortizzatore di pressione ed è costituito da due cupole di concavità inferiori che si comportano come archi nubiani durante la loro reazione alla pressione.

In caso di ipotonia della fascia addominale vi è uno spostamento contrario degli organi pelvici e digestivi verso la parte esterna (avanti) e verso il basso e quindi anche un aumento della pressione sulle pareti muscolari addominali e pelviche.

La pressione generata e la mancanza di tono e resistenza del pavimento pelvico provocano addome prominente, la discesa degli organi pelvici (prolasso) e incontinenza urinaria.

La prevenzione e il trattamento del prolasso degli organi pelvici e dell’incontinenza urinaria avviene attraverso tecniche che agiscono sulla tonificazione della fascia addominale, la tonificazione del sistema di ammortizzazione della pressione addominale e la normalizzazione dei fattori generatori di pressione della fascia addominale, del diaframma toracico e dei muscoli delle vie respiratorie. Come la ginnastica ipopressiva.